Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 11 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Autorizzazione in scadenza per l’esonero contributivo alternativo alla CIG

Successivamente al 30 giugno 2022 le sedi INPS non adotteranno più provvedimenti concessori con il codice «2Q»

/ Luca MAMONE

Martedì, 21 giugno 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con il messaggio n. 2478, pubblicato ieri, l’INPS è intervenuto con riferimento all’esonero dal versamento dei contributi previdenziali previsto dall’art. 1 commi da 306 a 308 della L. 178/2020 (legge di bilancio 2021), fruibile dai datori di lavoro che non hanno richiesto i trattamenti di integrazione salariale previsti dalla medesima legge di bilancio.
Con l’occasione, l’Istituto previdenziale ha reso noto che il 30 giugno 2022 scadrà il termine per la concessione del codice di autorizzazione “2Q” relativo alla misura agevolativa in questione.

Pertanto, con il messaggio in parola si raccomanda alle aziende interessate di inoltrare le richieste in tempo utile, poiché le sedi INPS competenti per territorio non potranno adottare provvedimenti concessori ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU