Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 5 dicembre 2022 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Doveri gestori a geometria variabile per l’impresa in composizione negoziata

L’insolvenza irreversibile legittima l’iniziativa del Pubblico Ministero

/ Francesco DIANA

Venerdì, 30 settembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’Ufficio del Massimario della Cassazione, con la Relazione 15 settembre 2022 n. 87, nell’esaminare le principali novità del Codice della crisi di cui al DLgs. 14/2019, in vigore dallo scorso 15 luglio, affronta anche il tema della composizione negoziata.

In merito, la Relazione evidenzia, innanzitutto, la natura non concorsuale della procedura.
Con l’accesso alla composizione negoziata, infatti, non si realizza alcuna cristallizzazione del debito né alcuno spossessamento in capo al debitore che conserva la gestione ordinaria e straordinaria dell’impresa (art. 21 del DLgs. 14/2019) e senza alcuna inibizione nei pagamenti (art. 18 comma 1 del DLgs. 14/2019).

In verità, i doveri gestori dell’imprenditore subiscono una gradazione c.d. “a geometria variabile”, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU