Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 5 dicembre 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Nelle scissioni destino incerto per le perdite pregresse

Il riorientamento degli Uffici circa l’«activity test» rende più difficile uno scenario già complesso

/ Emanuele LO PRESTI VENTURA

Venerdì, 30 settembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

La verifica del subentro della beneficiaria di una scissione nel riporto delle posizioni soggettive pregresse trasferitele dalla scissa appare, sempre più, un vero e proprio percorso a ostacoli.

Limitando l’analisi alle perdite fiscali passate, si ipotizzi nella prima parte dell’anno X la scissione parziale di Beta alla già esistente Alfa: questo scenario integra le condizioni affinché si possa concretizzare una fattispecie potenzialmente elusiva, avuto riguardo, in particolare, alla compensazione tra i futuri redditi della seconda e la (sola) frazione delle perdite trasferitele dalla prima (così circ. 9 marzo 2010 n. 9). Si presupponga, poi, che l’operazione, destinata a trasferire, sulla base dei dati del bilancio di Beta dell’esercizio X-1, beni e rapporti di valore ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU