Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 5 febbraio 2023

FISCO

Per la diligenza dei cessionari dei bonus edilizi, prova video non necessaria

L’Agenzia ha chiarito che basta l’asseverazione del tecnico abilitato, ma alcune piattaforme continuano a chiedere i filmati dei lavori effettuati

/ Enrico ZANETTI e Arianna ZENI

Mercoledì, 12 ottobre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

È ormai passato qualche giorno da quando è uscito il chiarimento (contenuto nella circolare n. 33/2022) dell’Agenzia delle Entrate circa il fatto che, ai fini della dimostrazione della richiesta diligenza del cessionario dei crediti di imposta derivanti da bonus edilizi, con riguardo all’indice della “mancata effettuazione dei lavori”, è sufficiente che il cessionario dimostri di aver acquisito l’asseverazione predisposta dal tecnico abilitato, che attesti, ove richiesto dalla norma, anche l’effettiva realizzazione dei lavori.

Ciò nonostante, quelle piattaforme di caricamento documenti, utilizzate dalle banche per le due diligence dei crediti offerti loro in cessione, che nelle more del documento avevano introdotto dalla fine dello scorso giugno l’obbligo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU