ACCEDI
Sabato, 13 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / PROCEDURE CONCORSUALI

Problemi irrisolti nel procedimento di verifica del passivo

Il Codice della crisi non risolve alcune criticità della fase di accertamento dei crediti

/ Tommaso NIGRO

Giovedì, 17 novembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il sistema concorsuale riformato dal DLgs. 14/2019 prevede la trattazione del procedimento di verifica al Capo III denominato “Accertamento del passivo e dei diritti dei terzi sui beni compresi nella liquidazione giudiziale” e accoglie gli artt. da 200 a 210 con un sistema che, in realtà, scarsamente innova rispetto al precedente sistema, tradendo parzialmente i contenuti della legge delega n. 155/2017.

Particolare attenzione nel corso dei lavori preparatori era stata dedicata alla fase dell’accertamento dello stato passivo, e, nell’iter formativo, era stata addirittura caldeggiata l’ipotesi di attribuire al curatore il compito di formare lo stato passivo con riserva di intervento del giudice nella fase delle successive contestazioni (adottando il sistema già in

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU