Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 6 febbraio 2023 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Omesse dichiarazioni sanabili con il ravvedimento speciale

Dovrebbero rientrare anche le violazioni prodromiche come le infedeli/omesse fatturazioni

/ Alfio CISSELLO

Lunedì, 5 dicembre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il disegno di legge di bilancio 2023 in discussione in Parlamento prevede, all’art. 40, un ravvedimento speciale delle violazioni tributarie.
Si tratta, nei fatti, di un istituto definitorio simile al ravvedimento operoso ma che, tecnicamente, non si sovrappone all’art. 13 del DLgs. 472/97.

Esso, infatti, può riguardare qualsiasi violazione sostanziale su tributi amministrati dall’Agenzia delle Entrate riguardante le dichiarazioni, purché non si tratti di emersione di attività finanziarie o patrimoniali estere (in altre parole non si sana il quadro RW).

Il beneficio consiste nella sola riduzione delle sanzioni a 1/18 del minimo, dovendosi quindi pagare imposte e interessi legali. La norma parla genericamente di interessi, ma, in assenza di specificazione dovrebbero essere quelli ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU