ACCEDI
Martedì, 21 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Litisconsorzio necessario anche in presenza di socio occulto

Il vincolo litisconsortile permane se il socio occulto contesta la sua qualità

/ Rebecca AMATO

Martedì, 21 marzo 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 5007 pubblicata il 16 febbraio 2023, è stata chiamata a pronunciarsi in tema di litisconsorzio necessario nell’ambito delle società di persone e in particolar modo nell’ipotesi in cui venga contestata nella compagine societaria anche la presenza di un socio occulto o di fatto.

Il litisconsorzio necessario (art. 14 del DLgs. 546/92) presuppone l’esistenza di un rapporto unitario e inscindibile tra più parti rispetto alla situazione oggetto della lite, per cui l’assenza anche di uno dei litisconsorti rende la sentenza nulla in quanto la sua efficacia deve potersi spiegare nei confronti di tutte le parti del rapporto. Tale vizio, in violazione del principio del contraddittorio, è rilevabile anche d’ufficio in ogni stato e

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU