ACCEDI
Venerdì, 21 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Possibile apporre il visto mancante con la dichiarazione IVA integrativa

Non sono applicate sanzioni se il credito era stato destinato a rimborso

/ Mirco GAZZERA e Emanuele GRECO

Venerdì, 7 luglio 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’utilizzo in compensazione nel modello F24 del credito IVA annuale o il rimborso dello stesso sono subordinati all’apposizione del visto di conformità sulla dichiarazione, qualora l’importo superi determinate soglie.

Dopo l’invio del modello IVA, entro il termine per la presentazione della c.d. “integrativa”, potrebbe sorgere l’esigenza di munire la stessa del visto perché s’intende compensare o chiedere a rimborso un credito IVA di ammontare maggiore, rispetto a quello originario. Occorre verificare, dunque, quale siano le modalità da seguire e se sussistono eventuali violazioni da regolarizzare.

Il visto di conformità di cui all’art. 35 comma 1 lett. a) del DLgs. 241/97 rappresenta “uno dei livelli dell’attività di controllo ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU