ACCEDI
Martedì, 27 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

CONTABILITÀ

La rendicontazione degli aspetti ESG richiede da subito una preparazione

I nuovi standard ESRS produrranno una forte discontinuità nelle pratiche di reporting e di business delle aziende italiane

/ Paolo VERNERO e Alain DEVALLE

Mercoledì, 20 settembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il 31 luglio 2023 la Commissione europea ha pubblicato “Delegated Act”, ovvero il Regolamento delegato che introduce per la prima volta nel territorio dell’Unione europea un set di 12 standard obbligatori per la rendicontazione di sostenibilità – gli ESRS (European Sustainability Reporting Standards) elaborati da EFRAG (European Financial Reporting Advisory Group).

Tale pubblicazione completa rende concreta dal punto di vista tecnico-reportistico la direttiva CSRD (direttiva Ue 2022/2464) dello scorso dicembre. Diventa pertanto cruciale che gli operatori del nostro Paese inizino a prendere confidenza con questi nuovi standard che produrranno una forte discontinuità nelle pratiche di reporting e di business delle aziende italiane. La prima applicazione dal 1° gennaio 2024 riguarda ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU