ACCEDI
Venerdì, 12 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

I debiti erariali scaduti incidono sui tax credit non gasivore in liquidazione giudiziale

In questo caso i crediti non sono cedibili a terzi; trova applicazione la compensazione dell’art. 155 del Codice della crisi

/ Pamela ALBERTI e Antonio NICOTRA

Venerdì, 29 settembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

I crediti d’imposta dell’impresa “non gasivora” soggetta a liquidazione giudiziale non possono essere ceduti a terzi in presenza di debiti erariali scaduti. L’Amministrazione finanziaria è infatti legittimata a opporre in compensazione del suo debito, rappresentato da tali crediti d’imposta, il credito vantato dalla stessa verso l’impresa e rappresentato dalle somme iscritte a ruolo divenuto definitivo.
In tal senso si è espressa l’Agenzia delle Entrate, con la risposta a interpello n. 439 di ieri, analizzando, per la prima volta a quanto consta, l’applicazione dell’art. 155 del DLgs. 14/2019.

Nel caso esaminato nella risposta, una società soggetta alla procedura di liquidazione giudiziale (ex fallimento) risulta titolare di alcuni ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU