ACCEDI
Lunedì, 4 marzo 2024 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Alle Sezioni Unite il risarcimento del danno da inadempimento nella locazione

La questione è se il locatore possa ottenere dal conduttore i canoni che sarebbero stati dovuti fino alla scadenza

/ Cecilia PASQUALE

Lunedì, 27 novembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’ordinanza della Corte di Cassazione del 9 novembre 2023 n. 31276 ha rimesso alle Sezioni Unite una questione relativa a un evento non infrequente quando si conclude una locazione, vale a dire il suo inadempimento e il conseguente rilascio dell’immobile prima della scadenza. In particolare, si chiede alle Sezioni Unite di chiarire se il locatore, quando il contratto è risolto, abbia o meno diritto a ottenere un risarcimento consistente nei canoni che avrebbe potuto percepire fino alla scadenza.

Da un lato, il locatore, concludendo il contratto, aveva l’aspettativa di vedersi pagato il canone fino alla sua conclusione, che viene lesa con l’inadempimento del conduttore; dall’altro, essendo il canone il corrispettivo per la privazione del godimento, questo non sarebbe ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU