ACCEDI
Giovedì, 13 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Debutto dei motivi nuovi in appello deludente per il rito tributario

Il nuovo art. 58 del DLgs. 546/92 ricalca il processo amministrativo

/ Alfio CISSELLO

Lunedì, 20 novembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Lo schema di decreto delegato in tema di contenzioso tributario, approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 16 novembre 2023, ridisegna quella che potremmo definire la fase istruttoria del giudizio di appello.
In realtà, nel processo tributario è improprio parlare di “istruttoria”, considerato che essa si esaurisce nel deposito di documenti.

Analizzando quello che potrebbe essere il novellato art. 58 del DLgs. 546/92, sulla base della bozza circolata, emerge che il legislatore ha ripreso alcune disposizioni presenti nel DLgs. 104/2010, in tema di processo amministrativo, senza alcun tipo di contestualizzazione (ciò lo si nota anche nel nuovo art. 47-ter del DLgs. 546/92, sull’anticipazione della decisione di merito in sede cautelare, si veda “Anticipazione del merito

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU