ACCEDI
Sabato, 13 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per l’omessa IVA il liquidatore risponde anche delle pregresse inadempienze

Dolo eventuale per chi non si attiva per il pagamento dell’imposta dovuta

/ Maria Francesca ARTUSI

Giovedì, 18 gennaio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

La figura dei liquidatori è richiamata espressamente dall’art. 1 del DLgs. 74/2000 tra i soggetti attraverso i quali una persona giuridica può commettere uno dei reati tributari previsti dal medesimo decreto. Questi sono, infatti, tenuti a presentare le dichiarazioni fiscali nei casi previsti dalla legge.
Tali soggetti possono, dunque, essere responsabili per il reato di omesso versamento dell’IVA (art. 10-ter del DLgs. 74/2000) nei casi in cui non si attivano per provvedere al relativo pagamento (Cass. nn. 41594/2017 e 21987/2016).

Così è accaduto nel procedimento portato all’attenzione della Corte di Cassazione nella sentenza n. 2057, depositata ieri, in cui è stata confermata la condanna del liquidatore di una srl per avere omesso di versare, entro il termine del 27 dicembre,

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU