ACCEDI
Martedì, 28 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Composizione negoziata in prospettiva del cram down fiscale

Escluso un percorso di ristrutturazione fondato sull’esito incerto del contenzioso tributario

/ Antonio NICOTRA e Marco PEZZETTA

Lunedì, 18 marzo 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’imprenditore che accede alla composizione negoziata avvalendosi delle misure protettive può prospettare sin da subito, quale mezzo di risanamento, il ricorso alle procedure concorsuali, essendo invece irrilevante che, nell’ambito delle trattative, non sussistano ancora i presupposti per l’omologazione forzata, c.d. cram down, con il creditore fiscale: il vaglio giudiziale prescinde da ogni valutazione prognostica sull’omologabilità degli strumenti di regolazione e sul buon esito delle trattative. In tal senso si è espresso il Tribunale di Avellino del 30 ottobre 2023.

Nella specie, il debitore presentava un’esposizione debitoria nei confronti del Fisco e confidava, ai fini del risanamento, sull’esito favorevole dei giudizi tributari in corso, idonei a determinare

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU