ACCEDI
Sabato, 20 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Procedura di composizione della crisi da sovraindebitamento deformalizzata

Possibile la ratifica ex post della manifestazione di voto da parte del creditore

/ Chiara CRACOLICI e Alessandro CURLETTI

Sabato, 24 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con l’ordinanza n. 4442/2024, la Cassazione ha affrontato una questione che, pur riferita a una fattispecie ancora regolata dalla previgente L. 3/2012, può suggerire alcune riflessioni anche riguardo alle procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento disciplinate dal DLgs. 14/2019.

La vicenda trae origine da un ricorso straordinario per cassazione presentato da un debitore sovraindebitato ai sensi dell’art. 111 comma 7 Cost. avverso il decreto con cui il Tribunale, in composizione collegiale, il 27 aprile 2022, aveva rigettato il reclamo dal medesimo proposto avverso, a sua volta, il decreto del medesimo Tribunale in composizione monocratica di rigetto della richiesta di omologazione dell’accordo di composizione della crisi ex artt. 7 ss. della L. 3/2012.

Nella ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU