ACCEDI
Mercoledì, 17 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Si riduce il calo atteso nel 2024 per l’Euribor

In chiave Bce forse il dato più importante è quello sulla crescita delle retribuzioni contrattuali, che è rallentata nell’ultimo trimestre 2023

/ Stefano PIGNATELLI

Sabato, 24 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

I dati economici di febbraio (inflazione e payroll Usa) hanno fornito sostegno alle aspettative di una cauta riduzione dei tassi da parte delle banche centrali. In settimana qualche altro dato e le minute delle riunioni Fed e Bce si sono aggiunti a rafforzare questo scenario (segui tassi e valute su www.aritma.eu).

La flessione dell’attività delle imprese della zona euro si è attenuata in febbraio, grazie al settore dominante dei servizi che ha interrotto una serie di sei mesi di contrazione, compensando il calo del settore manifatturiero. Il Pmi composito (indice di fiducia direttori acquisti) preliminare è salito a 48,9 questo mese rispetto al 47,9 di gennaio, superando le aspettative pari a 48,5 ma segnando il nono mese al di sotto del livello dei 50 punti, che separa la crescita

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU