ACCEDI
Venerdì, 12 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / AGROINDUSTRIA

ZES unica con attenzione alle imprese agricole

Agevolabile, oltre all’acquisto di nuovi macchinari, anche l’acquisto di terreni

/ Antonella CAPPELLA

Sabato, 23 marzo 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il 1° marzo 2024 è la data che ha segnato, o forse avrebbe dovuto segnare, l’avvio della “ZES unica”, la zona economica speciale per il Mezzogiorno che include le regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia, Sardegna.

La zona unica speciale per il Mezzogiorno è stata introdotta con il DL 124/2023 (c.d. decreto “Sud”) e rappresenta l’evoluzione e la riforma delle preesistenti otto ZES istituite in Italia dal 2017, corrispondenti ad altrettante strutture amministrative.

Il percorso normativo e attuativo della ZES unica è stato complesso e, dopo un iter iniziato nel 2021, ha visto il concretizzarsi solo dopo quasi due anni, della definizione, tra gli strumenti primari per la sua attuazione, dello “sportello unico digitale” ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU