X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 31 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Sospensione della procedura esecutiva con interessi moratori sopra soglia

Per gli interessi vale la normativa antiusura e come parametro per verificare l’usurarietà va usato il tasso soglia ex art. 2 comma 2 della L. 108/96

/ Erisa PIRGU

Giovedì, 28 novembre 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ancora incertezze sul rapporto tra interessi moratori e usura nel nostro ordinamento.
Con un’ordinanza del 9 ottobre 2019, il Tribunale di Bari ha sospeso la procedura esecutiva sul presupposto della stipulazione nel contratto di mutuo di interessi moratori superiori al tasso soglia di cui all’art. 2 comma 2 della L. 108/1996.
Il giudice ha, dunque, accolto l’istanza di sospensione dell’esecuzione immobiliare promossa dalla parte esecutata a seguito dell’opposizione ex art. 615 c.p.c.

Gli interessi moratori sopra soglia previsti dal contratto configurerebbero, infatti, i “gravi motivi” richiesti dalla norma per sospendere la procedura cautelare e rinviare alla successiva decisione di merito.
Il requisito è tradizionalmente ricollegato all’esistenza ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU