X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 2 giugno 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

La sospensione dei termini complica l’appello principale e incidentale

Per gli enti impositori la sospensione dura 85 giorni, per il contribuente solo 38 giorni

/ Alfio CISSELLO e Caterina MONTELEONE

Martedì, 31 marzo 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Tra le misure necessarie per contrastare l’emergenza in atto vi è anche la sospensione dei termini processuali, la quale è disciplinata, per l’ente impositore dall’art. 67 del DL 18/2020 e per il contribuente dall’art. 83 del DL 18/2020.

Analizzando le due norme emerge, innanzitutto, l’incertezza derivante dal fatto che il legislatore ha introdotto per gli enti impositori un periodo di sospensione dei termini processuali molto più lungo, essendo prevista per il periodo dall’8 marzo al 31 maggio 2020, mentre per i contribuenti e, salvo diversi chiarimenti, anche per gli agenti per la riscossione e i concessionari dei tributi locali, i termini sono sospesi dal 9 marzo al 15 aprile 2020.

È stato chiarito, con la circolare dell’Agenzia delle Entrate del 23 ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU