X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 19 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Entro il 20 agosto il versamento dei contributi dovuti sulle ferie non godute

Se il lavoratore non fruisce entro i 18 mesi delle ferie maturate nel 2018 scatta l’obbligo per il datore di effettuare il relativo versamento contributivo

/ Daniele SILVESTRO

Mercoledì, 12 agosto 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Le ferie sono riconosciute dall’art. 36 della Costituzione, il quale prevede che il lavoratore abbia diritto a fruire sia di un riposo settimanale sia di ferie annuali retribuite. Tale diritto è irrinunciabile per il lavoratore, in quanto la funzione principale del periodo feriale è quella di tutelare la salute dello stesso lavoratore, permettendogli di recuperare le energie psicofisiche spese durante l’anno di lavoro e di partecipare attivamente alla vita familiare e sociale. Pertanto, è nullo qualsiasi atto o accordo che stabilisca diversamente.

Inoltre, l’art. 2109 c.c. riconosce al lavoratore il diritto a un periodo annuale di ferie retribuito, possibilmente continuativo, nel tempo che l’imprenditore stabilisce, individuato tenendo conto sia delle esigenze dell’impresa ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU