X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 26 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

INIZIATIVE DI CATEGORIA

CNPADC al voto, elezioni degli Ordini locali spostate al 5 e 6 novembre

/ REDAZIONE

Mercoledì, 16 settembre 2020

x
STAMPA

Si terranno domani, giovedì 17 settembre, le elezioni per il rinnovo dell’Assemblea dei delegati della Cassa di previdenza dei dottori commercialisti. Ci saranno da eleggere, in tutto, 150 delegati in rappresentanza di 99 circoscrizioni, i quali saranno poi chiamati a nominare il nuovo Consiglio di Amministrazione dell’ente.

Il termine per presentare la propria candidatura al CdA o al collegio sindacale scade il 22 settembre, cinque giorni dopo lo svolgimento delle votazioni per i delegati. Le candidature sono singole anche se, come sempre accaduto negli anni precedenti, informalmente si compongono delle squadre che si presentano unite all’elettorato.

La data di svolgimento dell’assemblea elettorale per la nomina del Consiglio di Amministrazione, che corrisponde all’assemblea di insediamento dei nuovi delegati, non è ancora stata stabilita. Dovrebbe, però, tenersi entro il mese di novembre, in modo da consentire al nuovo organo di vertice dell’ente di insediarsi a dicembre, mese in cui scade il mandato del CdA guidato da Walter Anedda.

Sempre a novembre si terranno anche le elezioni per il rinnovo dei Consigli degli Ordini locali dei commercialisti. La tornata elettorale, inizialmente prevista per il 3 e 4 novembre, è stata spostata a causa del ritardo nell’approvazione del nuovo regolamento elettorale da parte del Ministero della Giustizia, che non ha consentito di rispettare i tempi tecnici necessari per l’indizione delle elezioni.

Lo slittamento, però, sarà di soli due giorni. Con l’informativa n. 103 di ieri, il CNDCEC ha fatto sapere che oggi si riunirà per definire le nuove date delle elezioni, già individuate nel 5 e 6 novembre. Agli Ordini, dunque, spetterà ora il compito di dare diffusione del nuovo regolamento, allegato all’informativa, tra gli iscritti e procedere con gli adempimenti necessari ad avviare l’iter elettorale.

TORNA SU