X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 23 gennaio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Navigazione in alto mare con lettera d’intento

Prevista una specifica disciplina per attestare l’uso dell’imbarcazione oltre 12 miglia dalla costa per il 70% dei viaggi

/ Emanuele GRECO

Martedì, 24 novembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il disegno di legge di bilancio 2021, in corso di esame da parte della Camera, prefigura una nuova disciplina per l’applicazione del regime di non imponibilità IVA alle cessioni di beni e prestazioni di servizi relative a imbarcazioni adibite alla navigazione in “alto mare”.
Il cessionario o committente che intende acquistare beni e/o servizi senza applicazione dell’IVA dovrà rendere una specifica dichiarazione che attesti l’effettiva navigazione in “alto mare” del mezzo, affinché possa fruire del beneficio della non applicazione dell’IVA.

Le disposizioni erano già state prospettate da alcuni emendamenti presentati nel corso della conversione in legge del DL 104/2020 (decreto “Agosto”), senza tuttavia essere state approvate.

Si rammenta ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU