X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 23 gennaio 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Dai dati INAIL emerge un aumento dei contagi COVID nell’ambiente di lavoro

A ottobre l’aumento è importante, anche se i casi mortali salgono di poco

/ Fabrizio VAZIO

Martedì, 24 novembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Come ogni mese, l’INAIL rende noto il rapporto sui contagi sul lavoro da COVID-19, aggiornato al 31 ottobre.
Era facile immaginarlo, ma il report ne dà conferma: i numeri stanno letteralmente decollando e i contagi sul lavoro denunciati all’INAIL sono 66.781, oltre 12.000 in più rispetto al mese scorso.

Siamo ormai vicini al 16% del complesso delle denunce relative a infortuni pervenute dall’inizio dell’anno mentre si mantiene relativamente basso il dato relativo all’incidenza dei casi di origine lavorativa sui contagiati nazionali comunicati dall’Istituto superiore di sanità: siamo al 9,8%, il che prova che il COVID-19 riguarda in gran parte soggetti anziani o comunque contagi in ambito non lavorativo.

L’aumento del numero dei casi mortali si mantiene ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU