X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 10 aprile 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Intervento della stabile organizzazione anche per le operazioni passive IVA

L’Agenzia delle Entrate ha confermato il principio con una risposta a interpello di ieri

/ Emanuele GRECO e Simonetta LA GRUTTA

Giovedì, 21 gennaio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La stabile organizzazione in Italia di una società non residente assume la veste di debitore dell’IVA qualora vi sia un intervento diretto, nell’operazione di acquisto, da parte della stabile medesima, utilizzando i propri mezzi umani e tecnici.
Il suddetto principio è stato ribadito dall’Agenzia delle Entrate, nella risposta a interpello n. 52/2021 di ieri, esaminando la richiesta di individuazione del debitore dell’imposta formulata da una società di diritto estero che effettua acquisti di gas naturale per il riempimento della tratta italiana di un gasdotto.

I profili di territorialità, ai fini IVA, dell’operazione erano stati esaminati in un precedente documento di prassi (risposta a interpello n. 193/2020).
In tale sede, l’Agenzia delle Entrate aveva chiarito ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU