X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 18 giugno 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Dichiarazione dei redditi del periodo ante-fallimento non obbligatoria per il curatore

In assenza di una specifica norma, non trova applicazione la disciplina della dichiarazione IVA

/ Massimo NEGRO e Antonio NICOTRA

Lunedì, 17 maggio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Cassazione n. 11590/2021 ha chiarito che, in base all’art. 5 comma 4 del DPR 322/1998, spetta al curatore presentare la dichiarazione dei redditi relativa al periodo compreso tra l’inizio del periodo d’imposta e la data in cui ha effetto la dichiarazione di fallimento.
Ne consegue logicamente che il fallito presenta la dichiarazione dei redditi per i periodi di imposta anteriori al fallimento.

Tale soluzione trova conferma nell’orientamento consolidato secondo il quale il fallito è tenuto a presentare la dichiarazione dei redditi per i periodi di imposta anteriori al fallimento, mentre il curatore deve presentare le dichiarazioni successive alla dichiarazione di fallimento, incluse quelle relative al periodo compreso tra l’inizio del periodo di imposta e la dichiarazione

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU