X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

NOTIZIE IN BREVE

Al 31 agosto, accesso alla pensione con quota 100 per oltre 341 mila lavoratori

/ REDAZIONE

Martedì, 14 settembre 2021

x
STAMPA

Al 31 agosto 2021, i lavoratori in totale che hanno avuto accesso alla pensione con “quota 100” sono 341.128 su 433.202 domande pervenute (di cui 35.238 in lavorazione e 56.836 respinte).
L’INPS ha reso noto il dato ieri con un comunicato stampa, ricordando che a fine anno scade il termine entro il quale i lavoratori dipendenti del settore pubblico e privato, e i lavoratori autonomi, inclusi gli iscritti alla Gestione separata, possono maturare i requisiti per accedere alla pensione con questo meccanismo.

Nel dettaglio, i lavoratori dipendenti che hanno beneficiato della pensione con quota 100 sono 273.519, di cui 166.282 del settore privato e 107.237 del settore pubblico, mentre i lavoratori autonomi sono 67.609. Il 69,3% dei beneficiari risultano uomini, il 30,7% donne.
La pensione lorda media annua è di 27.237 euro per i dipendenti privati, 28.064 euro per i dipendenti pubblici, 17.983 euro per gli autonomi. L’importo lordo medio annuo è di 25.663 euro.

Gli impegni di spesa 2019-2021 sulle pensioni liquidate fino al 31 agosto sono pari a 11,6 miliardi di euro.

TORNA SU