Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Dall’INPS precisazioni sull’indennità una tantum di 200 euro per i lavoratori dipendenti

/ REDAZIONE

Sabato, 6 agosto 2022

x
STAMPA

Con il messaggio n. 3099 pubblicato ieri, l’INPS ha fornito chiarimenti sull’indennità una tantum pari a 200 euro per i lavoratori dipendenti. 

L’art. 31 del DL 50/2017 – si legge nel messaggio – ha indicato nel primo quadrimestre dell’anno 2022 il periodo di riferimento nel quale verificare il diritto all’esonero di cui alla L. 234/2021, al fine di consentire ai lavoratori subordinati in possesso dei requisiti di beneficiare dell’indennità una tantum di 200 euro.

Come condiviso con il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, nella circolare n. 73 del 24 giugno 2022 è stato specificato che il suddetto periodo di riferimento si intende esteso al giorno precedente la pubblicazione della circolare citata (si veda “Una tantum anche ai dipendenti a tempo determinato” del 25 giugno).

Dal momento che in merito la legge di conversione 15 luglio 2022 n. 91 non ha modificato il disposto dell’art. 31 citato, l’INPS conferma l’indicazione avallata dal Ministero vigilante. Le istruzioni riportate dalla circolare in esame restano quindi valide.

TORNA SU