ACCEDI
Mercoledì, 17 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Scorporo dell’IVA per il pagamento parziale del credito

La Cassazione ribadisce l’inscindibilità di imponibile e imposta nelle procedure concorsuali

/ Emanuele GRECO

Lunedì, 4 marzo 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con l’ordinanza n. 5294, depositata il 28 febbraio 2024, la Corte di Cassazione si è espressa sulle modalità di determinazione della base imponibile IVA nel caso di pagamento parziale – in sede di riparto dell’attivo – del credito vantato da un professionista nei confronti di un committente assoggettato a una procedura fallimentare.

Richiamando anche il contenuto di un documento di prassi (risoluzione Agenzia delle Entrate n. 127/2008), la Suprema Corte ribadisce il principio di inscindibilità di imponibile e IVA

Nel caso all’esame dei giudici, un professionista aveva emesso fatture, relative alle prestazioni da esso eseguite, nei confronti di una società che era poi stata dichiarata fallita con sentenza del Tribunale.
In sede di riparto fallimentare, era stato disposto il ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU