ACCEDI
Domenica, 23 giugno 2024

NOTIZIE IN BREVE

Il reddito medio convenzionale per i lavoratori autonomi dell’agricoltura sale a 63,06 euro

/ REDAZIONE

Giovedì, 23 maggio 2024

x
STAMPA

Il Ministero del Lavoro ha pubblicato sul proprio sito, nella sezione “Pubblicità legale”, il decreto direttoriale del 21 maggio 2024, che definisce le retribuzioni medie giornaliere e il reddito medio convenzionale da applicare, nel 2024, per specifiche categorie di lavoratori agricoli: piccoli coloni e compartecipanti familiari, coltivatori diretti, coloni e mezzadri.

Vengono innanzitutto individuati, nelle apposite tabelle allegate al decreto in commento, i valori delle retribuzioni medie giornaliere, a valere per l’anno 2024, ai fini dei contributi e delle prestazioni previdenziali per la categoria dei piccoli coloni e compartecipanti familiari. Si ricorda che le retribuzioni in argomento sono stabilite per singola Provincia nelle misure fissate per la categoria dei lavoratori agricoli a tempo determinato.

Per quanto concerne i lavoratori agricoli autonomi, il decreto in commento fissa nella misura pari a 63,06 euro il reddito medio convenzionale giornaliero per l’anno 2024 (per il 2023 era stato fissato in 61,98 euro). Tale reddito rileva ai fini della determinazione dei contributi dovuti dai lavoratori iscritti alle Gestioni dei coltivatori diretti, coloni e mezzadri.

Si specifica infine che il reddito medio dei mezzadri e coloni che optano – a domanda – per l’iscrizione nell’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti dei lavoratori dipendenti, per l’anno 2024, è parificato a quello determinato, per il medesimo anno, per la categoria dei salariati fissi (sulla base della tabella allegata al decreto).

Laddove siano previste retribuzioni medie diverse per le varie categorie di salariati fissi, il reddito medio da considerare è quello corrispondente alla classe di retribuzione meno elevata.

TORNA SU