ACCEDI
Sabato, 20 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / TUTELA DEL PATRIMONIO

L’individuazione dei titolari effettivi del trust può mutare nel tempo

Si devono conciliare le norme sul monitoraggio fiscale con quelle antiriciclaggio

/ Maurizio CASALINI

Venerdì, 14 giugno 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Qualora il trust, residente o non residente che sia, detenga beni all’estero, i titolari effettivi residenti in Italia saranno tenuti agli obblighi di monitoraggio fiscale previsti dall’art. 4 comma 1 del DL 167/90, che prevede l’obbligo di compilazione del quadro RW del modello REDDITI.

L’art. 1 comma 2 lett. pp) del DLgs. 231/2007 fornisce la definizione di titolare effettivo, quale “la persona fisica o le persone fisiche, diverse dal cliente, nell’interesse della quale o delle quali, in ultima istanza, il rapporto continuativo è istaurato, la prestazione professionale è resa o l’operazione è eseguita;”. L’art. 20 comma 1 fa riferimento alla “persona fisica cui, in ultima istanza, è attribuibile la proprietà diretta o indiretta dell’ente

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU