ACCEDI
Venerdì, 12 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Comunicazioni delle operazioni con l’estero, i chiarimenti dell’AIDC

La circolare n. 13 illustra gli adempimenti operativi per le operazioni concluse con paradisi fiscali, soffermandosi su esempi di compilazione

/ Luisa CORSO

Mercoledì, 30 giugno 2010

x
STAMPA

La circolare n. 13 del 22 giugno 2010 dell’Associazione Italiana dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili (AIDC) illustra alcuni aspetti operativi dell’obbligo di comunicazione delle operazioni concluse con Stati a fiscalità privilegiata, soffermandosi su esempi di compilazione del modello approvato con provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 28 maggio 2010. Il suddetto obbligo, previsto dall’art. 1 del c.d. “decreto incentivi” e attuato dal DM 30 marzo 2010 allo scopo di contrastare l’evasione fiscale operata nella forma dei cosiddetti “caroselli” e “cartiere”, ha per oggetto le operazioni effettuate a partire dal 1° luglio 2010 dai soggetti IVA nazionali.

In merito all’ambito di applicazione soggettivo, le ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU