X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Perdite pregresse delle consolidate computabili nell’accertamento

/ Alfio CISSELLO

Martedì, 4 gennaio 2011

x
STAMPA

In tema di consolidato fiscale, l’art. 118 del TUIR specifica che le perdite fiscali relative agli esercizi anteriori all’inizio della tassazione di gruppo possono essere utilizzate solo dalle società che le hanno prodotte.
Tale principio, come del resto sostenuto dalla stessa Amministrazione finanziaria (circ. Agenzia delle Entrate 20 dicembre 2004 n. 53, par. 8.2), non viene meno in caso di accertamento, anche se la particolarità della fiscal unit richiede alcune precisazioni.

L’art. 40-bis del DPR 600/73, introdotto dal DL 78/2010 con applicazione a decorrere dal 1° gennaio 2011, prevede che, in sede di accertamento, possono essere computate in diminuzione dei maggiori imponibili accertati le “perdite di periodo del consolidato non utilizzate”, mediante la presentazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU