X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Conferimento in spa quotata, valida anche la disciplina speciale recata dal TUF

/ Enrico ZANETTI

Sabato, 12 marzo 2011

x
STAMPA

Se la società per azioni pre-esistente, che riceve il conferimento di un complesso aziendale in sede di aumento del proprio capitale sociale, è una spa quotata, ai fini procedurali rilevano non soltanto le disposizioni recate dal codice civile, ma anche quelle recate dal DLgs. 58/1998, nonché dai regolamenti di sua attuazione elaborati dalla CONSOB.

Nell’ottica della specifica tipologia di operazioni di conferimento di cui ci occupiamo in questa sede, la disciplina recata dalle disposizioni del codice civile (sia quelle “estimative” di cui agli artt. 2343, 2343-ter e 2343-quater, sia quelle “procedurali” recate dagli artt. 2440, 2441, 2443 e 2444) è, quindi, in parte integrata e in parte sostituita da quanto previsto dagli artt. 125-bis, 125-ter, 125-quater ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU