X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 24 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

IFRS n. 3 solo in presenza di «aggregazione aziendale»

/ Enrico ZANETTI

Martedì, 31 maggio 2011

x
STAMPA

Ai fini della loro corretta rappresentazione contabile secondo principi contabili internazionali, le operazioni di cessione d’azienda, di conferimento d’azienda, di fusione e di scissione devono essere innanzitutto distinte tra:
- operazioni che determinano una “aggregazione aziendale”;
- operazioni che non determinano un’“aggregazione aziendale”.

Soltanto con riguardo alle prime, infatti, trova applicazione quanto statuito dal documento IFRS n. 3 (rubricato, per l’appunto “aggregazioni aziendali”), mentre per le seconde si rende necessario procedere a una rappresentazione contabile fondata su logiche completamente diverse, ancorché ad oggi non ancora codificate dallo IASB in un apposito principio contabile ad esse dedicate.
Lo IFRS n. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU