X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 24 maggio 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per l’abuso del diritto, «valide ragioni economiche» da circoscrivere

Una recente sentenza del Conseil Constitutionnel francese conferma le critiche alla giurisprudenza di legittimità italiana in materia

/ Leda Rita CORRADO

Mercoledì, 15 gennaio 2014

In sede di controllo preventivo, il Conseil Constitutionnel ha ritenuto contrarie alla Costituzione francese le modifiche introdotte alla definizione di abuso di diritto ex art. L64 del Livre des procédures fiscales (cfr. §§ 112-119 della decisione n. 2013/685). In base alla disciplina censurata (art. 100 della Loi de Finances 2014), l’abuso del diritto consisterebbe non più negli atti che non possono essere giustificati da nessun altro motivo se non quello (“n’ont pu être inspirés par aucun autre motif que celui”) di annullare o attenuare il carico fiscale, ma negli atti che hanno per ragione principale (“ont pour motif principal”) il risparmio fiscale.

Secondo il Collegio, le modifiche alla definizione di abuso del diritto, attribuendo un rilevante margine ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU