Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 18 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

I codici tributo per pagare la sostitutiva per la rivalutazione «cambiano nome»

Con la risoluzione 60, l’Agenzia ha ridenominato i codici «1811» e «1813» per tener conto dell’evoluzione normativa in materia

/ REDAZIONE

Martedì, 10 giugno 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la risoluzione 60 di ieri, l’Agenzia delle Entrate ha ridenominato i codici tributo “1811” e “1813”, per il versamento, con F24, delle imposte sostitutive dovute per la rivalutazione dei beni d’impresa e delle partecipazioni e per l’affrancamento del saldo di rivalutazione, per effetto della disciplina delineata dall’art. 1, commi 140-147 della L. 147/2013 (legge di stabilità 2014).

Ricostruendo l’evoluzione normativa in materia, l’Agenzia ricorda che l’art. 1, comma 469 della L. 266/2005 ha previsto il versamento di un’imposta sostitutiva per la rivalutazione dei beni d’impresa e delle partecipazioni, di cui alla sezione II del capo I della L. 342/2000, da eseguire con riferimento ai beni risultanti dal bilancio ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU