X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

LETTERE

Tra i Comuni, c’è anche chi ha optato per la prima scadenza della TASI al 16 luglio

Martedì, 10 giugno 2014

x
STAMPA

Gentile Redazione,
solo per sfogo personale vi invio il calcolo della TASI del Comune di Casalecchio di Reno (in Provincia di Bologna), in particolare come deve essere calcolata la detrazione. Ultima chicca: la scadenza, per loro, è il 16 luglio.

TASI – nuovo tributo sui servizi indivisibili ex IMU prima casa
Nuovo tributo obbligatorio che il Comune deve applicare per finanziare il taglio dei trasferimenti dallo Stato che, per Casalecchio di Reno, vale circa 4 milioni di euro. Le entrate previste della TASI sono di circa 3,4 milioni.

Si è deciso di tassare le sole abitazioni principali, con alcune esclusioni elencate nella delibera 36, e gli immobili merce, cioè quelli costruiti per la vendita ed invenduti, entrambi esenti da IMU. La scelta di applicare l’aliquota 3,3 per mille (il massimo) è legata alla volontà di correggere l’effetto regressivo dell’IMU, per il quale, senza detrazioni, pagherebbero molto le case con rendita modesta e risparmierebbero molto, rispetto al 2012, le case con rendite elevate. L’obiettivo è di non andare oltre al costo sostenuto dalle famiglie nel 2012 e la tecnica prescelta, aliquota massima e detrazione mobile, consente di ottenere il massimo effetto correttivo.

La base imponibile di calcolo è la stessa dell’IMU.
La detrazione prevista è la detrazione mobile che varia al variare dell’imponibile. Per determinarla occorre applicare tre formule di seguito rappresentate:
- imponibile (rendita cat. per 5% per 160) x 4,5 diviso 1000 (aliquota del 2012) - 200 euro di detrazione (B);
- imponibile (rendita cat. per 5% per 160) x 3,3 diviso 1000 (A);
- detrazione = B-A.

È stata inoltre ripristinata la detrazione di 50 euro per figlio minore di 26 anni (stessi criteri dell’IMU 2012) scelta, questa, dell’Amministrazione.

Il pagamento dovrà essere effettuato tramite modello F24 presentabile, senza costi aggiuntivi, presso tutti gli istituti di credito e gli uffici postali, entro le seguenti scadenze:
- acconto: 16 luglio 2014 (solo per Casalecchio di Reno);
- saldo: 16 dicembre 2014.


Matteo Biancani
Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Roma

TORNA SU