Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 1 luglio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Comunicazioni black list da subito con cadenza annuale

Per effetto del decreto «semplificazioni», niente più monitoraggio se le operazioni sono di importo inferiore o pari a 10.000 euro

/ Gianluca ODETTO

Lunedì, 23 giugno 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con l’approvazione, da parte del CdM di venerdì scorso, dello schema di decreto legislativo sulle semplificazioni fiscali, cambiano nuovamente le modalità e i termini per la presentazione delle comunicazioni relative alle operazioni con imprese localizzate in Stati a fiscalità privilegiata di cui all’art. 1 del DL 40/2010. Fermi restando sia la platea dei soggetti tenuti alla comunicazione (titolari di una posizione IVA in Italia), sia i presupposti del monitoraggio (l’effettuazione di operazioni attive o passive la cui controparte è un operatore economico localizzato nei paradisi fiscali), sia ancora la modulistica da utilizzare (modello polivalente), le modifiche riguardano l’entità delle operazioni da comunicare e soprattutto la periodicità.

Per quanto riguarda il ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU