X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 24 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Dal 2015, diritto camerale ridotto del 50%

Beneficio effettivo per le imprese valutabile però solo a fine anno con le misure del tributo per il 2015, che potranno essere confermate o aumentate

/ Paola RIVETTI

Giovedì, 26 giugno 2014

La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DL 24 giugno 2014 n. 90 (Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari) conferma la riduzione del 50% del diritto annuale dovuto alle Camere di Commercio.

La disposizione è contenuta nell’art. 28 del predetto decreto. Letteralmente si dispone che “a decorrere dall’esercizio finanziario successivo all’entrata in vigore del presente decreto, l’importo del diritto annuale a carico delle imprese di cui all’art. 18 della L. 29 dicembre 1993, n. 580 è ridotto del cinquanta per cento”.
Esemplificando, considerando le misure fisse attuali, il tributo dovrebbe ridursi per le imprese individuali a 44 e a 100 euro, a seconda che si tratti di iscrizione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU