X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 18 giugno 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per gli immobili invenduti agevolazione limitata

In sede di conversione del decreto «Sblocca Italia» emergono alcuni aspetti critici sull’applicabilità della deduzione del 20%

/ Arianna ZENI

Venerdì, 7 novembre 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

La legge di conversione del c.d. decreto “Sblocca Italia” (DL 133/2014) è stata definitivamente approvata e attende ora di essere pubblicata nella Gazzetta Ufficiale.
Una novità contenuta nel provvedimento riguarda la deduzione dal reddito complessivo nella misura del 20% per chi acquista o costruisce in appalto nuove case e le affitta per almeno 8 anni. L’agevolazione spetta nel limite massimo complessivo di spesa di 300.000 euro.

Dalla lettura della norma contenuta nell’art. 21 del DL 133/2014 risultante dopo le modifiche introdotte in sede di conversione emergono alcune criticità.

Anzitutto, il comma 1 del citato art. 21 dispone testualmente (le novità introdotte dalla legge di conversione sono riportate in neretto) che “Per l’acquisto, effettuato dal 1° ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU