ACCEDI
Martedì, 25 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Aggiornamento dei modelli 231 con l’autoriciclaggio in Gazzetta

Necessarie misure per prevenire lo spettro di reati che possono costituire il presupposto del delitto introdotto dalla L. 186/2014

/ Alberto DE SANCTIS e Maria Francesca ARTUSI

Giovedì, 18 dicembre 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 292 di ieri la L. 15 dicembre 2014 n. 186, che entrerà in vigore a partire dal 1° gennaio e introduce nell’ordinamento giuridico, accanto ad una procedura di collaborazione volontaria all’emersione di capitali all’estero assistita da una causa di non punibilità per i reati tributari e di riciclaggio (c.d. voluntary disclosure), la nuova figura delittuosa dell’autoriciclaggio (art. 648-ter1 c.p.).

La legge estende al nuovo delitto l’ambito operativo non solo della confisca per equivalente, ma anche della responsabilità amministrativa degli enti ex DLgs. 231/2001.
Il delitto è punito a titolo di dolo generico, essendo stata normativamente oggettivata la finalità perseguita dal soggetto agente di ostacolare concretamente ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU