ACCEDI
Mercoledì, 19 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Negata la possibilità dell’alternatività tra fatturazione elettronica e split payment

Il viceministro Casero risponde ad un’interrogazione sulle semplificazioni per split payment e reverse charge

/ Simonetta LA GRUTTA

Venerdì, 13 marzo 2015

x
STAMPA

download PDF download PDF

Durante la seduta di ieri, 12 marzo 2015, della Commissione Finanze e tesoro del Senato, il Viceministro Luigi Casero ha risposto all’interrogazione n. 3-01735 presentata da Gianluca Rossi e Stefano Vaccari in materia di split payment e reverse charge.

Nell’interrogazione sono state chieste semplificazioni per le procedure di rimborso IVA al fine di arginare gli indubbi effetti negativi che le citate disposizioni antielusive comportano per la liquidità degli operatori economici interessati e sono state presentate delle proposte e delle richieste di deroga in tema di split payment per taluni fornitori che si trovano in particolari situazioni, quali rispettivamente i soggetti che a partire dal 31 marzo 2015 regoleranno con fatturazione elettronica tutti i rapporti con la P.A. e i soggetti ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU