ACCEDI
Venerdì, 21 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Protezione dati anche nel trattamento per il perseguimento di reati

Il titolare del trattamento deve mettere a disposizione dell’interessato l’informativa

/ Roberta VITALE

Lunedì, 28 maggio 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con il DLgs. 51/2018 è stata data attuazione alle disposizioni della direttiva Ue 27 aprile 2016 n. 680 del Parlamento europeo e del Consiglio, relativa alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali da parte delle autorità competenti a fini di prevenzione, indagine, accertamento e perseguimento di reati o esecuzione di sanzioni penali, nonché alla libera circolazione di tali dati.

La direttiva – che fa parte del c.d. “Pacchetto protezione dati”, insieme al Regolamento Ue 679/2016 (GDPR), concernente la tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali e alla libera circolazione di tali dati – abroga la decisione quadro 2008/977/GAI del Consiglio, sulla protezione dei dati personali trattati nell’ambito della cooperazione

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU