X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 16 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Nuovi pacchetti turistici con possibili effetti sull’IVA per le agenzie di viaggio

Il DLgs. 62/2018 modifica i servizi che possono formare il pacchetto e potrebbe influenzare lo speciale regime ex art. 74-ter del DPR 633/72

/ Corinna COSENTINO e Emanuele GRECO

Lunedì, 2 luglio 2018

Da ieri, 1° luglio 2018, sono in vigore le nuove disposizioni in materia di contratti turistici dettate dal DLgs. 62/2018, in attuazione della direttiva 2015/2302/UE.
Tra le novità di maggiore interesse, si evidenza una nuova nozione di “pacchetto turistico”, quale combinazione di almeno due tipi diversi di servizi turistici ai fini dello stesso viaggio o della stessa vacanza, al rispetto di determinate condizioni definite dall’art. 33 dell’Allegato I al DLgs. 79/2011, come modificato dal recente DLgs. 62/2018.

I “servizi turistici” che, combinati tra loro, possono costituire il “pacchetto turistico” sono:
- il trasporto di passeggeri;
- l’alloggio che non rappresenti parte integrante del trasporto di passeggeri e non sia destinato a fini residenziali, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU