X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 22 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Parti correlate solo per le quotate

Assonime e Confindustria propongono di delimitare l’ambito applicativo della disciplina

/ Maurizio MEOLI

Venerdì, 11 gennaio 2019

Assonime e Confindustria hanno presentato ieri, nel documento Consultazioni n. 1/2019, le proprie osservazioni sullo schema di DLgs. attuativo della direttiva 2017/828/Ue, che modifica la direttiva 2007/36/Ce per quanto riguarda l’incoraggiamento dell’impegno a lungo termine degli azionisti.
In tale contesto, in particolare, importanti interventi sono previsti sulla disciplina relativa alle operazioni con parti correlate, di cui all’art. 2391-bis c.c.

Ai sensi di tale disposizione, gli organi di amministrazione delle società che fanno ricorso al mercato del capitale di rischio adottano, secondo principi generali indicati dalla Consob, regole che assicurano la trasparenza e la correttezza sostanziale e procedurale delle operazioni con parti correlate e li rendono noti nella relazione

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU