Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Redditi dei calciatori professionisti con «sconto» del 70%

Regime dei lavoratori impatriati per i soggetti non residenti in Italia nel biennio 2018-2019

/ Paolo ARGINELLI e Mario TENORE

Mercoledì, 8 maggio 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel contesto delle agevolazioni fiscali nel settore dello sport professionistico è destinato ad assumere una rilevanza particolare il regime dei c.d. “lavoratori impatriati”, previsto dall’art. 16 del DLgs. 147/2015. 
L’estensione di tale regime di agevolazione agli sportivi professionisti consegue al venir meno del requisito di elevata qualificazione o specializzazione per effetto delle modifiche introdotte dall’art. 5 del DL 34/2019 (c.d. decreto “crescita”).

Nel prosieguo si farà riferimento alla categoria dei calciatori per i quali il reddito corrisposto dal club di appartenenza configura un reddito di lavoro dipendente, secondo quanto indicato dall’Agenzia delle Entrate nella circolare n. 37 del 20 dicembre 2013 (§ 1).
Ciò detto, il DL 34/2019 ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU