X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 23 gennaio 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / PROCEDURE CONCORSUALI

Nota di variazione con ragionevole certezza che non si incasserà il credito

Il momento di emissione non coincide necessariamente con la chiusura della procedura concorsuale

/ Michele BANA e Antonio NICOTRA

Giovedì, 29 agosto 2019

La data a partire dalla quale il cedente/prestatore matura il diritto a emettere la nota di variazione in pendenza di procedure concorsuali (art. 26 del DPR 633/72) rappresenta un profilo ancora controverso, rispetto al quale non si sono raggiunti orientamenti generalmente condivisi.
Si alternano due indirizzi di segno opposto: l’uno che ricollega il momento di emissione della nota di variazione alla “definitiva infruttuosità” della procedura concorsuale; l’altro, invece, che anticipa all’apertura della procedura il dies a quo per l’emissione della nota di variazione.

La C.T. Prov. di Vicenza, con sentenza 17 aprile 2019 n. 145/2/2019, è ritornata sul tema, stabilendo che il riconoscimento del diritto all’emissione della nota di variazione e, conseguentemente, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU