X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 4 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Via libera alla rivalsa IVA in caso di definizione agevolata del PVC

Interpretazione coerente con i precedenti di prassi

/ Giorgio INFRANCA e Pietro SEMERARO

Giovedì, 29 agosto 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la risposta 349 di ieri, l’Agenzia delle Entrate ha confermato che il meccanismo di cui all’art. 60 comma 7 del DPR 633/1972 (secondo cui il contribuente, dopo aver pagato le maggiori imposte accertate in via definitiva può esercitare la rivalsa verso il cessionario che, a sua volta, può portare in detrazione l’IVA), si applica anche in caso di definizione agevolata del PVC, ex art. 1 del DL 119/2018.

L’art. 1 del DL 119/2018 ha previsto la possibilità di definire i processi verbali di constatazione consegnati o notificati entro il 24 ottobre 2018, in relazione ai quali, alla predetta data, non fosse già stato notificato un avviso di accertamento o un invito al contraddittorio. Affinché la definizione agevolata possa dirsi efficace, il DL 119/2018 ha previsto, innanzitutto, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU