X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 21 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Giustificativi di note spese dematerializzati quasi sempre senza pubblico ufficiale

Sono considerati documenti originali unici i giustificativi emessi da soggetti di Paesi extra Ue con cui non c’è una reciproca assistenza in materia fiscale

/ Paola RIVETTI

Giovedì, 10 ottobre 2019

Il tema della dematerializzazione delle note spese e dei relativi giustificativi e la loro successiva conservazione elettronica è stato esaminato dall’Agenzia delle Entrate con le risposte a interpello nn. 388, dello scorso 20 settembre, e 403, pubblicata ieri.
In entrambe le fattispecie oggetto di interpello sono descritte particolari procedure informatiche che, partendo dall’acquisizione di una copia per immagine dei documenti giustificativi di spese sostenute da dipendenti e professionisti in occasione di trasferte e missioni, elaborano note spese informatiche, con allegazione dei documenti giustificativi precedentemente acquisiti. Tali procedure si concludono con la conservazione elettronica di giustificativi e note spese e la distruzione dei relativi documenti analogici.

In base ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU