X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 20 ottobre 2019

LAVORO & PREVIDENZA

Contratto per prestazioni professionali da interpretare tenendo conto del contesto

La Cassazione esamina i rapporti tra norma e previsioni contrattuali per il contratto in regime di abbonamento di un consulente del lavoro

/ REDAZIONE

Giovedì, 10 ottobre 2019

Ove il contratto stipulato dalle parti faccia espresso riferimento ad una tipologia contrattuale normativamente disciplinata, ma, poi, contenga pattuizioni con essa non coerenti, non è possibile interpretare il contratto in base esclusivamente al “senso letterale delle parole”, ma è necessario tenere conto del contesto contrattuale e del necessario coordinamento tra le varie disposizioni contrattuali.
Questo è il principio desumibile dall’ordinanza n. 25341 della Corte di Cassazione, depositata ieri.

La pronuncia è riferita a un contratto per prestazioni professionali intercorso tra una società e un consulente del lavoro, stipulato in “regime di abbonamento”.  
Nella generalità dei casi, infatti, il consulente del lavoro assume l’incarico professionale in regime ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU